INFORMAZIONI PER VIAGGIARE
Acquista un volo
      Prenota un parcheggio
      Noleggia un auto

          Informazioni ambientali

          La sostenibilità ambientale secondo l’Aeroporto Marco Polo di Venezia

          AEROPORTO DI VENEZIA

          INFORMAZIONI AMBIENTALI

           

          ENAC ha presentato istanza per l’accertamento della compatibilità ambientale del progetto denominato “Aeroporto Internazionale di Venezia Tessera – Master Plan 2021”.

          A conclusione del procedimento, il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, di concerto con il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, ha decretato la compatibilità ambientale del succitato progetto, subordinandola, tuttavia, al rispetto e all’attuazione delle prescrizioni indicate all’art. 1 del predetto Decreto (D.M. n. 9 del 19.01.2016);

          Nell’ambito del procedimento di Valutazione dell’Impatto Ambientale del piano di sviluppo aeroportuale (Master Plan 2021) – procedimento conclusosi positivamente con l’emanazione, ad opera del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, di concerto con il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, del decreto di accertamento della compatibilità ambientale (D.M. n. 9 del 19.01.2016) - SAVE ha predisposto numerosi elaborati tecnici aventi ad oggetto tematiche ambientali.

          È possibile prendere visione di tale documentazione accedendo al sito dell’ex Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Difatti, nel 2021 in sostituzione del dicastero appena citato, è stato istituito il Ministero della transizione ecologica. L’archivio inerente la procedura di VIA è quindi disponibile al seguente link https://va.mite.gov.it/it-IT/Oggetti/Documentazione/1492/2277?Testo=&RaggruppamentoID=6#form-cercaDocumentazione e riporta informazioni ambientali aggiornate all’anno 2013, nonché le previsioni sull’evoluzione sino all’anno 2021 dei dati inerenti ai seguenti fattori ambientali, direttamente ed indirettamente influenzati dall’attività aeroportuale:

          • aria, atmosfera ed emissioni;
          • acqua e scarichi idrici;
          • suolo, rifiuti e territorio;
          • rumore;
          • energia;
          • radiazioni;
          • diversità biologica ed i suoi elementi costitutivi;
          • paesaggio, i siti e gli edifici d'interesse culturale;
          • analisi costi-benefici ed altre analisi ed ipotesi economiche;
          • stato della salute e della sicurezza umana;
          • misure incidenti e a protezione dell'ambiente e relative analisi di impatto;
          • obblighi in merito alla legislazione ambientale.

          L’approfondimento delle tematiche ambientali, a seguito dell’avvio del richiamato procedimento di Valutazione di Impatto Ambientale, è stato ulteriormente implementato nell’esecuzione del Progetto di Monitoraggio Ambientale del Master Plan 2021. Tale progetto prevede un costante monitoraggio di area vasta sulle componenti e sui fattori ambientali di seguito elencati:

          • atmosfera;
          • ambiente idrico-acque superficiali;
          • ambiente idrico-acque sotterranee;
          • ambiente idrico-traffico acqueo;
          • rumore;
          • biodiversità (vegetazione, flora, fauna, specie ed habitat).

          I dati e gli elaborati sviluppati nel corso del richiamato monitoraggio sono visionabili accedendo al sito del Ministero della Transizione Ecologica al seguente link https://va.mite.gov.it/it-IT/Oggetti/Documentazione/1492/2870.

          Con riferimento alle componenti atmosfera e rumore il monitoraggio implementa le attività già svolte da anni da SAVE, come specificato nei paragrafi successivi.

          Per quanto concerne il monitoraggio e controllo degli effetti ambientali dei cantieri previsti dal Master Plan 2021, con particolare riguardo alle terre e rocce da scavo, SAVE applica quanto previsto dalla documentazione di Verifica di ottemperanza della prescrizione n. 2 della Sezione A del Decreto di compatibilità n. 9/2016, visionabile sul sito del Ministero della Transizione Ecologica al seguente link https://va.mite.gov.it/it-IT/Oggetti/Info/1492.   

          SAVE, inoltre, in qualità di gestore aeroportuale, esegue da anni, sull’aeroporto Marco Polo di Venezia, monitoraggi, analisi e rilevazioni delle seguenti componenti e fattori ambientali:

          RUMORE

          L’aeroporto Marco Polo di Venezia, a partire dalla fine dell’anno 2006, si è dotato di un sistema di monitoraggio acustico del rumore di origine aeroportuale, pienamente conforme alle specifiche tecniche e strutturali di cui al DM 31/10/1997 e al DM 20/05/1999.

          Il sistema ha la finalità di monitorare, nelle aree limitrofe l’aeroporto, l’impatto acustico generato dalle attività aeroportuali.

          Maggiori informazioni sono disponibili accedendo alla sezione “Rumore”, consultabile seguente al link: https://ambiente.veneziaairport.it/temi-ambientali/rumore/cosa-facciamo.html.  

          ARIA

          SAVE, in collaborazione con l'università Ca’ Foscari (Venezia) ed Ente Zona Industriale di Porto Marghera (EZ), ha promosso il progetto che ha quali obiettivi il monitoraggio della qualità dell’aria nella zona di Tessera e la stima del contributo emissivo dell’aeroporto Marco Polo.

          La qualità dell’aria presso l’aeroporto è monitorata con regolarità dal giugno 2009 da una centralina gestita da EZIPM.

          I parametri registrati dalla centralina sono: SO2, idrocarburi, NOx, NO2, CO, PM10, e O3 (recentemente integrata dal benzene).

          I dati e le relazioni inerenti le attività di monitoraggio sono consultabili al seguente link: https://ambiente.veneziaairport.it/temi-ambientali/aria/archivio-documenti/reportistica.html

          CAMBIAMENTI CLIMATICI

          SAVE partecipa ad Airport Carbon Accreditation, il programma di certificazione di ACI-Europe per la gestione delle emissioni di carbonio. L’aeroporto di Venezia aderisce a tale progetto con il livello 3+ (Neutrality).

          La partecipazione a questo programma di certificazione, i cui requisiti per l’accesso sono stati verificati dalla società di certificazione svizzera SGS tramite visite e sopralluoghi in aeroporto, è volta ad attestare i progressi compiuti dall’infrastruttura aeroportuale in termini di controllo e riduzione delle emissioni di gas con effetto serra. 

          La sensibilità verso le tematiche ambientali è ancor più sottolineata dall'impegno sottoscritto nel corso del 29° Congresso annuale e dell’Assemblea generale di ACI Europe tenutosi a Cipro a Giugno 2019,  dove l’Amministratore Delegato del Gruppo SAVE ha firmato il Commitment per “NetZero2050”. Con 20 anni in anticipo rispetto a questa “scadenza” l’aeroporto di Venezia ha deciso di raggiungere le Net Zero CO2 Emissions entro il 2030. Difatti, La Roadmap siglata per centrare tale importante obiettivo mostra come l'abbandono dell'utilizzo dei combustibili fossili e l'applicazione di tecnologie innovative "green" siano passi importanti da intraprendere.

          È possibile visionare la politica di Sostenibilità e la Roadmap al seguente link https://ambiente.veneziaairport.it/temi-ambientali/cambiamenti-climatici/archivio-documenti/documenti-generali.html.

          ENERGIA

          L'aeroporto di Venezia ha lavorato per dotarsi di un Sistema di Gestione dell'Energia conforme alla norma UNI EN CEI ISO 50001. La norma definisce i requisiti applicabili all'uso e consumo dell'energia, includendo l'attività di misurazione, di documentazione e di reportistica, di progettazione e d'acquisto per le attrezzature e formazione del personale che contribuisce alla definizione della prestazione energetica.

          Per maggiori informazioni consultare il sito https://ambiente.veneziaairport.it/temi-ambientali/cambiamenti-climatici/gestione-efficiente-dellenergia.html.

          Hai lasciato inutilizzato il tuo pc?
          Con questo screensaver abbiamo permesso al tuo monitor
          di ridurre i consumi di energia
          Clicca in qualsiasi punto per riprendere la navigazione